header
Inizio |  Bio |  Discografia |  Live |  Foto |  Strumentazione |  Media |  Negozio |  Extra |  Contatti |  Links |  Guestbook |  English | 
 
Pickups

I Pickup della chitarra sono dei trasduttori, essi hanno il compito di convertire le vibrazioni delle corde in segnale elettrico. I due tipi più comuni sono il Pickup a magnete ed il Pickup Piezoelettrico (o Piezo come spesso viene chiamato).

Piezo
I Piezo trovano il loro utilizzo sopratutto nei strumenti semi acustici o acustici come per esempio la chitarra classica, dove le vibrazione delle corde in nylon non possono essere percepite da un Pickup a magnete. I Piezo usano dei cristalli di ceramica per trasformare le vibrazione meccaniche in segnale elettrico e di solito hanno una risposta in frequenza maggiore rispetto ai Pickup a magnete. I Piezo hanno inoltre il vantaggio di non captare onde magnetiche indesiderate o altri rumori come i Pickup a magnete. I Piezo spesso hanno un’impedenza alta e per questo motivo vengono abinati a dei pre amplificatori/buffer montati sulla stessa chitarra. Il pre ampli corregge l’impedenza e offre un’ulteriore controllo di suono tramite l’EQ.

Magnete
Il tipo di Pickup che maggiormente interessa il mondo della chitarra elettrica è il Pickup a magnete. Il Pickup a magnete è formato da uno o più magneti avvolti con filo di rame o altro metallo. Le vibrazioni delle corde della chitarra alterano il campo magnetico del Pickup inducendo una corrente elettrica variabile.

Esistono diverse variabili che consentono di variare la risposta di un Pickup a magnete per ottenere timbriche diverse. Usando magneti più forti si avrà un'uscita in Volt maggiore, ma la controindicazione è che i Pickup eserciteranno anche una maggiore attrazione verso le corde, frenandone la vibrazione. Anche il numero di avvolgimenti del filo attorno al magnete influenzerà la risposta del Pickup. Maggiori avvolgimenti creano maggiore uscita di volume, ed un’ aumento di frequenze medie, ma ne risulterà una perdita di frequenze alte. I magneti possono essere di diversi tipi, in ceramica o Alnico (lega), ognuno con proprie caratteristiche sonore. Dal punto di vista della costruzione, esistono due tipi di Pickup a magnete:
Single-Coil e Humbucker.

Single-Coil
Il Single-Coil tipo Fender è il Pickup a magnete più semplice. Esso è formato da 6 magneti, ognuno in corrispondenza ad una corda, avvolti da filo di rame comune. Esistono anche Pickup con un singolo magnete, che copre tutte le corde. La principale caratteristica di un Single-Coil è il timbro chiaro e cristallino. Il problema dei Single-Coil invece, è il rumore di sottofondo.

Humbucker
L’Humbucker, Pickup inventato negli anni ’50 dalla casa Gibson, deriva dalla ricerca di avere Pickup con rumore ridotto. L’Humbucker è un Pickup a doppia bobina. Esso è come se contenesse due Single-Coil collegati tra loro in serie con polarità magnetica ed elettrica opposta. Questo tipo di collegamento fa sì che il rumore viene cancellato ed il segnale musicale rafforzato. L’Humbucker, rispetto al Single-Coil, ha maggiore volume d’uscita ed il timbro più scuro (frequenze medie evidenziate). Le bobine all’interno di un Humbucker possono essere collegate anche in parallelo (scelta molto rara in realtà). Il suono del Humbucker cablato in parallelo ha un volume più basso ed il timbro più chiaro rispetto all’identico Pickup collegato in serie.

Pickup attivi
Fino ad adesso si è parlato di Pickup passivi. Questi sfruttano il magnete ed il campo elettromagnetico per generare la corrente elettrica. I Pickup attivi invece, sfruttano anche un’alimentazione esterna, la batteria a 9 Volt. Questi hanno un minore numero di avvolgimenti intorno al magnete, risultando in bassa impedenza e basso volume d’uscita ed un suono pulito e silenzioso. Il basso volume d’uscita viene successivamente aumentato con il pre amplificatore incorporato che permette un’ulteriore controllo sul suono. I Pickup attivi possono essere sia di tipo Single-Coil sia Humbucker.
I Pickup attivi e passivi possono convivere all’interno di una chitarra ma raramente si opta per questa soluzione. Questo è dovuto al fatto che i due tipi di Pickup necessitano di componenti (potenziometri, condensatori) diversi tra loro, rendendo complicato il collegamento/cablaggio. Non a tutti i chitarristi piace il suono del Pickup attivo, molti lo considerano “freddo”. Ancora oggi i Pickup maggiormente diffusi sono quelli passivi.

Regolazione
La regolazione del Pickup viene eseguita alzando o abbassando l’intero Pickup, oppure i singoli poli (dipende dal modello), rispetto alle corde della chitarra. Le corde grosse vibrano più di quelle sottili, quindi il Pickup dovrebbe essere più vicino alle corde sottili che a quelle grosse per avere un volume bilanciato.
Se il Pickup è troppo vicino alla corda, soprattutto se di alta potenza, esso attirerà la corda verso il magnete frenandone la naturale vibrazione risultando in un suono privo di definizione o in casi estremi creando un' effetto di stonatura. Se il il Pickup invece è troppo distante dalla corda, il volume d’uscita che produrrà sarà minore ma ne risulterà un suono più pulito. Sperimentare per decidere l’altezza ottimale. La differenza tra i cosiddetti Bridge Pickup (adatti per la posizione al ponte) e Neck Pickup (adatti per la posizione al manico) sta nel loro livello d’uscita. Il Pickup al ponte genera un’uscita minore rispetto al Pickup al Manico, dovuto al fatto che l’oscillazione della corda è minore verso il ponte rispetto al manico. I Pickup per la posizione al ponte hanno un’uscita maggiore rispetto a quelli al manico per compensare la differenza di volume e avere un volume bilanciato tra le due posizioni.

Fase
Il termine “Fase” si riferisce alla relazione tra due onde (sinusoidi) di segnale. Se entrambi i segnali toccano il loro massimo livello (+) e minimo livello (-) nello stesso istante, allora si dice che i due segnali sono in fase. Se invece, mentre un segnale sta al massimo livello (+), l’altro sto al minimo (-), allora si dice che i due segnali sono in contro fase di 180 gradi.

Wiring (collegamento)
Esistono diversi modi per collegare i Pickup tra loro all'interno di una chitarra elettrica. Di solito i Single-Coil vengono abinati a potenziometri (volume e tono) da 250K Ohm, mentre gli Humbucker con potenziometri da 500K Ohm (i potenziometri sono delle resistenze variabili).
Il termine serie/parallelo è usato anche per descrivere il modo in cui sono collegati i Pickup tra loro ed il selettore. Nella maggior parte dei casi il collegamento e di tipo parallelo. La considerazione fatta per il collegamento serie/parallelo all’interno di un Humbucker, vale anche in caso di collegamento tra due o più Pickup. Due pickup collegati in serie avranno un volume d’uscita maggiore ed il suono più corposo rispetto al collegamento in parallelo dei due (notate l’abbassamento del volume nella posizione 2 e 4 in una chitarra tipo Stratocaster o Ibanez dove i Pickup manico-centro e centro-ponte sono collegati in parallelo).
Se il collegamento di due Humbucker produce un suono debole, di basso volume, allora molto probabilmente i due Pickup sono collegati in contro fase. Per correggere questo problema basta invertire il filo (+) e la massa di uno dei due Pickup.

mp, luglio 2005

 
© 2014 markopavic.com